Menu

Qualche idea per giocare all’aperto!

aprile 15, 2018  |  Giochi

Mai come in questi giorni, con le scuole chiuse e i bambini a casa, non si sa come far occupare il tempo. Se lo spazio da dedicare ai famigerati compiti delle vacanze è limitato alle ore più calde della giornata, quando si avvicina l’ora della merenda e cala la concentrazione, i bambini fremono dalla voglia di saltar fuori di casa a giocare con i loro amichetti.

giochi giardino

Ma come dirottare l’attenzione dei bimbi su strumenti che non siano tecnologici? Semplice, cercando di combinare una buon mix di movimento e abilità giocando all’aria aperta! Il cortile, il parco o la festa di compleanno si prestano bene a fare da cornice per queste attività ludiche. Non è strettamente necessario essere immersi nel verde, ma, ovvio che se saremo in un giardino, i nostri giochi saranno ancora più divertenti.

Queste attività che stiamo per proporvi si rivolgono a bimbi che hanno tra i 6 e i 9 anni.

A quest’età i bambini vanno stimolati con competizioni, con piccoli premi in ricompensa e con indovinelli, giochi di abilità. Per far funzionare correttamente i giochi e per moderare squadre e concorrenti, occorre che ci sia una persona che diriga i giochi, e magari anche un assistente a supervisionare il tutto.

Ecco qualche gioco da proporre ai bambini nei prossimi pomeriggi o da organizzare alla festa di compleanno imminente.

Giochi di corsa!

> Corsa con il palloncino

Necessario: palloncini

Si tratta di un gioco a coppie. Due bambini si mettono uno di fronte all’altro o di schiena. Tra loro, viene posizionato un palloncino che non può essere tenuto con le mani, ma che deve essere sorretto attraverso il contatto con le loro schiene o con le loro pance. Le coppie devono cercare di raggiungere il traguardo in modo che il palloncino non cada, non scoppi o non venga mai toccato con le mani. Chi fa cadere il palloncino a terra deve ricominciare dal punto di partenza.

> Corsa con i sacchi

Necessario: sacchi di plastica o liuta

corsa coi sacchi gioco

Questo è un grande classico dei giochi all’aperto. I bambini devono affrontare una corsa dentro i sacchi di plastica o liuta, facendo attenzione a non romperli e a non cadere! Chi salta fuori dal sacco ricomincia da capo.

> Corsa con le patate

Necessario: cucchiai, patate, ostacoli come sgabelli, corde e secchielli

Ogni bimbo riceve un cucchiaio e una patata, con cui deve percorrere un tracciato tenendoli in mano. Si possono posizionare degli ostacoli sul percorso, come ad esempio sgabelli, corde o secchielli, che il bambino dovrà saltare o superare astutamente. Chi perde la patata deve tornare al punto di partenza.

> Il gioco del fazzoletto

Necessario: un fazzoletto

Il gruppo di bambini si divide in due squadre che si dispongono in fila, una di fronte all’altra. Ogni bimbo riceve un numero. Il moderatore dei giochi sta a metà strada tra le due file e tiene di fronte a sé un fazzoletto. Il moderatore chiama un numero, ad esempio il cinque. Entrambi i bimbi con il numero cinque corrono verso il fazzoletto, cercando di portarlo alla propria base. Se un bimbo tocca l’avversario il punto non vale. Vince la squadra che ottiene più punti.

> Caccia al tesoro

Necessario: cassa del tesoro, carta per gli indizi e per la mappa, frecce, gessetti per segnalare il percorso.

caccia al tesoro

Questo gioco forse è un po’ laborioso, perché richiede strategia e uno schema ben preciso, ma è una garanzia! È forse uno tra i giochi preferiti dei bambini.
Il tesoro viene nascosto in un giardino o in un bosco. I bambini devono scovare il nascondiglio superando una serie di prove o ottenendo indizi descritti sui biglietti che trovano lungo il percorso. Una volta superata la prova, ai bambini viene svelato il percorso che conduce al prossimo indizio. Quando si arriva al tesoro, il premio dovrà accontentare tutti!

> L’orologio di Milano

Necessario: nulla!
giochi all'aperto

Nel caso in cui siate al mare o siate sprovvisti di qualsiasi “attrezzatura”, questo è un gioco che diverte sempre molto i bambini e che non necessita alcuno strumento particolare. Sarà sufficiente che un bambino si metta con la faccia rivolta verso una parete e il resto dei compagni a una distanza di 4-5 metri. Chi fa “l’orologio” dovrà pronunciare “L’orologio di Milano fa tic e tac” in questo lasso di tempo i suoi compagni dovranno cercare di avanzare, ma quando terminerà la frase dovranno essere immobili, perché in caso contrario dovranno tornare alla base. Vince chi riesce a raggiungere l’orologio.

ULTIMO CONSIGLIO: se fate una festa e proponete queste giochi ai bambini, realizzate un cesto con premi speciali per i vincitori e piccoli regalini da offrire a tutti i partecipanti!

Cosa offrire? Bolle di sapone, dolcetti, nastri per capelli, pupazzetti di gomma, temperini, calamite e chi più ne ha più ne metta!